Barcone con 400 migranti s’incaglia a Pozzallo, tratti in salvo dopo una notte di paura

168
È stata una notte di paura nelle banchine del porto di Pozzallo, dove un barcone rischiava di schiantarsi contro gli scogli.
Il natante si è incagliato nella serata di ieri, non riuscendo ad attraccare a causa anche dell’oscurità.
Sul posto sono intervenuti i mezzi della Capitaneria di Porto, i vigili del fuoco per supporto a terra, la Protezione civile.
Momenti davvero difficili. Solo a tarda notte è stato possibile mettere in salvo i circa 400 migranti a bordo: sono stati trasferiti su gommoni e un rimorchiatore e portati a terra.
Tra i 400 migranti a bordo anche diversi minori.
Sono intervenuti anche 35 volontari di sei organizzazioni di volontariato della Protezione Civile regionale, tra cui tre ambulanze di protezione civile e due di Croce Rossa.
I migranti sono stati ospitati nella palestra di Pozzallo allestita da parte dei Volontari, con il coordinamento dei funzionari del Dipartimento regionale della Protezione civile.
Tutti i migranti sono stati sottoposti a tampone.