Fdi Ragusa: “Istituire a Ragusa la Consulta Comunale sulla Disabilità”

53

“Sia istituita, all’interno del Comune di Ragusa, una Consulta Comunale sulla Disabilità a sostegno delle persone disabili e delle loro famiglie con lo scopo di stabilire un rapporto permanente con l’Ente pubblico al fine di migliorare la qualità della vita di questi individui, fornendo proposte pareri ed indicazioni utili”. Lo chiede il partito di Fratelli d’Italia per tramite del coordinatore cittadino Alessandro Sittinieri che spiega:“Domani, 3 dicembre, ricorre la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità istituita nel 1992 con la Risoluzione n. 47/3 dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con lo scopo di aumentare la consapevolezza verso la comprensione dei problemi connessi alla disabilità e l’impegno per garantire la dignità, i diritti e il benessere delle persone con disabilità. È un’occasione che deve servire a tutti noi per ricordare la necessità di abbattere le barriere che limitano diritti imprescindibili dei soggetti diversamente abili, come l’accesso alle strutture sanitarie, all’istruzione e alle opportunità lavorative, attraverso la predisposizione di servizi di informazione e di assistenza, rimuovendo gli ostacoli che ogni giorno queste persone sono costrette ad affrontare anche nell’espletamento delle attività più semplici ed elementari”.
“Occorre evitare però – aggiunge l’esponente di FdI – che questa giornata possa servire soltanto per lanciare i soliti buoni propositi che il giorno successivo verranno dimenticati o per inutili passerelle politiche perché una Città più attenta ai bisogni di tutti è un segno di civiltà che richiede non solo l’impegno quotidiano di ogni cittadino, ma anche una politica di organizzazione e programmazione da parte di chi la amministra. Per questo motivo Fratelli d’Italia propone l’istituzione della Consulta Comunale sulla Disabilità che dovrebbe avere il compito di partecipare all’elaborazione degli indirizzi politici in materia di disabilità e alle scelte dell’Amministrazione Comunale in questo settore, esprimere pareri e formulare proposte sui temi riguardanti il diritto alla salute, allo studio, all’occupazione, all’informazione, alla mobilità e all’accessibilità ai luoghi aperti al pubblico e alle attività ludico-sportive, nonché rafforzare e potenziare la rete di protezione sociale, favorendo forme di collaborazione e collegamenti operativi tra servizi, sollecitando il rispetto dei diritti del cittadino disabile, coadiuvando l’Amministrazione comunale e partecipando ai programmi orientati alla ricerca del benessere della comunità e al sostegno dei progetti di vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie”.
“L’istituzione di questo organismo – conclude Sittinieri – potrebbe consentire a Ragusa di diventare una città in grado di offrire pari opportunità a tutti gli individui, rimuovendo in tal modo le barriere fisiche, mentali, culturali e sociali che impediscono il miglioramento dei servizi in favore dei disabili”.