Rubavano i tombini, arrestati catanesi in trasferta nel Ragusano

423

Proseguono i controlli a tappeto dei Carabinieri del Comando Provinciale di Ragusa e quelli della Compagnia Carabinieri di Vittoria, e particolarmente attento è stato l’equipaggio del Nucleo Radiomobile impegnato nei Comuni di Comiso e Chiaramonte Gulfi per contrastare il crescente aumento dei furti nelle abitazioni e nelle zone rurali. Peculiarità che gli ha permesso nella giornata di ieri di arrestare in flagranza di reato gli autori, entrambi di nazionalità italiana, residenti a Catania, già pregiudicati per reati simili, D.M. cl.1993 e S.R. cl.1998, perché sorpresi mentre asportavano n. 20 tombini in ghisa delle dimensioni di cm 80×80 e n. 3 porte in ferro con relativi telai appartenenti ad alcuni immobili disabitati all’interno del sedime dell’area aeroportuale di Comiso. La refurtiva di proprietà del Comune di Comiso è già stata restituita e gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati posti agli arresti domiciliari, e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.