La saga dei Florio approda in tv. Da febbraio le riprese

256

Una buona notizia per i tantissimi lettori e lettrici che hanno amato il romanzo best seller della scrittrice trapanese Stefania Auci sulla saga della famiglia Florio: “I leoni di Sicilia” sta per diventare una serie televisiva.

Il progetto, che era nell’aria da tempo, inizialmente sembrava dover essere sviluppato in casa Rai. Adesso è ufficiale: la casa di produzione Lotus Production di Marco Belardi ha annunciato il nome del regista e rivelato che le riprese dovrebbero iniziare a febbraio, naturalmente in Sicilia. A dirigere sarà il regista romano Paolo Genovese, che ha esordito in tv con la la serie “Tutta colpa di Freud”, tratta dal suo omonimo film. Riserbo assoluto, per il momento, sul cast e sulle location. La piattaforma di streaming su cui verrà trasmessa dovrebbe essere Disney Plus/Star.

In scena la saga dei Florio, dinastia di armatori e imprenditori protagonista di un’epoca d’oro dello sviluppo economico della Sicilia. La storia prende le mosse dal fondatore Paolo Florio che, dopo il disastroso terremoto che colpì la sua terra, partì da Bagnara Calabra nel 1799 alla volta della Sicilia con il fratello Ignazio, la moglie Giuseppina e la nipote Vittoria. Intrecciando il percorso dell’ascesa commerciale e sociale dei Florio con le loro tumultuose vicende private, “I leoni di Sicilia” racconta anche uno scorcio della storia dell’Isola, dalla rivoluzione siciliana del 1848 allo sbarco a Marsala di Garibaldi, concludendosi con la morte di Vincenzo Florio, figlio di Paolo, nel 1868.

Il romanzo di Stefania Auci, divenuto un vero e proprio caso editoriale, ha visto poi il suo seguito con “L’inverno dei leoni”, secondo e ultimo volume sulla saga dei Florio.