Al Sud lavora una donna su tre. Il rapporto di Confcommercio

46

E’ un quadro preoccupante quello che emerge dal rapporto pubblicato dal Centro Studi di Confcommercio sul Sud e il Pnrr sui dati al 2019. Secondo tali dati, nel Mezzogiorno solo una donna su tre ha un lavoro.

Il tasso di occupazione femminile al Sud nella fascia anagrafica 15-64 anni è infatti precipitato al 33%, contro un tasso di occupazione del 59,2% al Centro-Nord e del 63% nell’Ue-27. Addirittura in Calabria, fanalino di coda della classifica, il tasso di occupazione delle donne è sceso al 30,3%.

La partecipazione delle donne al mercato del lavoro nel Mezzogiorno viene definita dal Centro Studi “assurdamente bassa”. Secondo il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli, “La crisi Covid ha indebolito ulteriormente il Mezzogiorno in termini di occupazione, capitale produttivo e reddito. Con il Pnrr è possibile recuperare il terreno perduto attraverso quasi il doppio degli investimenti pubblici che, se indirizzati presto e bene, attireranno anche ingenti risorse private rafforzando la filiera turistica”.