Vittoria, consiglio comunale ‘incandescente’. Sallemi: “Sedute fuori controllo”

142

È sulla recente seduta del civico consesso ipparino che interviene il capogruppo di FdI Salvo Sallemi, denunciando una condizione dei lavori non rispettosa delle prerogative dei consiglieri.

“Meno male che per la maggioranza il “problema” era Alfredo Vinciguerra alla presidenza. Da quando vi è Concetta Fiore non possiamo non registrare una continua e costante difficoltà ad esercitare le nostre prerogative, così come accaduto nella seduta del 21 febbraio quando ci è stata negata la parola e la possibilità di intervenire. Un fatto gravissimo specie se successivo all’intervento del sindaco che ha addirittura dato del “bugiardo” al nostro collega Scuderi che aveva posto una interrogazione sull’erogazione idrica”, dice Sallemi.

“Un clima pesante nel quale il presidente dovrebbe essere espressione di un ruolo terzo per tutelare tutto il consiglio ma, invece, pare esercitare una difesa d’ufficio dell’amministrazione non consentendo gli interventi dei consiglieri d’opposizione. Il consiglio comunale è l’emblema del disastro Aiello: ancora siamo bloccati con la Commissione Trasparenza dopo gli atti di arroganza della maggioranza e ancora non è stata calendarizzata una nuova seduta per l’elezione del presidente. In tutto ciò siamo costretti a vedere spettacoli poco edificanti come un assessore comunale che invita in un video imprecisati nemici a mangiare testualmente “le ossa con il sale”. Se è questo il livello e il rispetto del ruolo non si possono che trarre amare considerazioni”, conclude Sallemi.