A 90 anni da Ragusa a Verona per il concerto di Zucchero

223

A novant’anni da Ragusa a Verona per assistere al concerto di Zucchero Fornaciari, che ringrazia con un post sulla sua pagina Facebook: “Questo è l’amore della gente comune! La mia gente. Grazie. Zucchero” e accompagna al messaggio una piccola intervista alla signora Sarina. “Sono venuta con uno stato d’animo carico di gioia; è da tanto che aspettavo questo viaggio e sono contenta di averlo fatto”, dice, e poi ringrazia il figlio che è un medico di Ragusa che ha organizzato tutto e che sapeva, aggiunge, “che io avevo un debole per la musica di Zucchero perché io le canticchio le sue canzoni che mi danno emozioni, per alcune mi commuovo e Zucchero ha la stessa età di mio figlio…”.
La fan di Zucchero si dispiace di non potere salutare il suo beniamino di persona ma, spiega, orgogliosa: “Ho avuto il coraggio di affrontare questa bella serata di pioggia ma me ne frego che c’è stata la pioggia, rientro in Sicilia contenta anche se eravamo sotto la pioggia e bagnati”. Il concerto era “da non perdere. La signora Sarina decide, poi, di intonare “Diamante”. . “Era da due anni che aspettavo questa data – dice all’intervistatore – e finalmente ce l’ho fatta”. A Zucchero dice ancora “grazie di esistere, nelle giornate buie mi hai aiutato tanto”.
Anche il figlio della signora Sarina, Gianni Digiacomo, ringrazia: “Zucchero, meraviglioso, hai fatto questo post condividendo l’intervista di mia madre! Che regalo Sarina per la festa della mamma!”.