A Tutto Volume, dall’8 al 12 giugno oltre 50 eventi

343

Conto alla rovescia per la tredicesima edizione di “A Tutto Volume”, il festival letterario con protagonisti assoluti i libri e con la partecipazione di tantissimi lettori, appassionati e autori che dal 9 al 12 giugno (ma c’è un’anteprima l’8 giugno), torneranno a riempire le piazze di Ragusa riportando il clima di festa che da sempre ha connotato la manifestazione. Sono tante le sorprese, compreso un incontro serale che anticipa il festival stesso, in programma l’8 giugno alle ore 21,30 nel cuore del giardino centrale di Ragusa, Villa Margherita, con Fabio Manenti e Michele Arezzo de “I sonnambuli” in “Quest’anno ricorre l’anno” tra letteratura, cronaca, storia e fantasia.

Come sempre il festival permette all’affezionato pubblico di confrontarsi con narratori e critici, scienziati, giornalisti, storici e filosofi. Una formula di successo in cui scrittori e città si fondono e animano piazze, giardini e vicoli che diventano palcoscenico per i grandi temi dell’attualità, della cronaca, della ricerca.

Apertura del festival, giovedì 9 giugno alle 18 alla terrazza del Porto Turistico di Marina di Ragusa, con l’attesissimo incontro tra Francesca Fagnani e il grande regista Pupi Avati. Dopo il grande successo de “L’alta fantasia”, Pupi Avati sarà protagonista di un’imperdibile intervista: “Io, Dante e la Belva” nella cornice meravigliosa con vista sul mare.

Tantissimi gli ospiti di questa nuova edizione del festival presentata stamani in conferenza stampa al Comune con l’intervento del direttore artistico Alessandro Di Salvo, il sindaco di Ragusa, Peppe Cassì, l’assessore comunale alla Cultura, Clorinda Arezzo, l’assessore comunale al turismo, Ciccio Barone, il commissario del Libero Consorzio, Salvatore Piazza, il direttore ff Asp, Raffaele Elia. Il festival, è stato ribadito più volte, torna alla piena, libera e gratuita partecipazione. Per assistere agli incontri non sono previste restrizioni, basterà raggiungere il luogo dove si tiene l’incontro del proprio autore preferito. C’è la possibilità di prenotare invece il proprio posto a sedere che si riceve in omaggio acquistando online un libro della selezione Atv oppure recandosi presso le librerie convenzionate di Ragusa, Modica e Comiso per acquistare il libro dell’autore preferito presente al festival.

Tra i tanti protagonisti della 13esima edizione ci saranno il giornalista e saggista Lirio Abbate, l’attore Paolo Calabresi, il filosofo e storico Luciano Canfora, la scrittrice e drammaturga Valeria Parrella, il giornalista Sergio Rizzo, la sceneggiatrice e scrittrice Elena Stancanelli. E poi ancora il giornalista Andrea Monda, la scrittrice Viola Di Grado, la giornalista Silvia Truzzi, l’imprenditore Oscar Farinetti, la scienziata Ilaria Capua, la giornalista Valentina Petrini, la scrittrice Giuseppina Torregrossa, i giornalisti Andrea Monda e Maurizio Molinari, il generale Francesco Figliuolo. Il programma completo con tutti gli ospiti è disponibile sul sito web www.atuttovolume.com mentre chiuderà il festival la scrittrice e conduttrice televisiva Daria Bignardi con Massimo Cirri e Federico Taddia. Il festival è promosso dalla Fondazione degli Archi, con la direzione artistica e organizzativa di Alessandro Di Salvo, coadiuvato da cinque direttori ospiti: Massimo Cirri, Filippo La Porta, Antonio Pascale, Massimo Polidoro, Federico Taddia e con il fondamentale supporto di enti pubblici e sponsor privati. Tra gli appuntamenti in scaletta anche alcuni momenti celebrativi che caratterizzeranno parte del programma, dal centenario della nascita di Pasolini al centenario della morte di Giovanni Verga, passando dal trentesimo anniversario delle stragi di mafia in cui persero la vita i giudici Falcone e Borsellino, fino al centesimo compleanno di Margherita Hack a cui il festival proprio il 12 giugno dedica una festa “sotto le stelle”. Quest’anno c’è il ritorno della sezione “ExtraVolume”, con i tanti appuntamenti che guardano al fermento culturale del territorio, ed ancora la selezione molto ampia dedicata ai libri per ragazzi. Un intero stabile del centro storico, il Centro Commerciale Culturale, sarà infatti dedicato a incontri, laboratori, esposizioni e aree attrezzate per i più piccoli e le loro famiglie. Grazie ad Alib (Associazione Librai Iblei) è stato fatto un lavoro di approfondimento sui testi insieme agli insegnanti e alle loro classi con l’obiettivo di avvicinare ancor di più i giovani alla lettura. “Nella regione in cui statisticamente si legge di meno – spiega il direttore artistico Alessandro Di Salvo – il festival continua a porsi come punto di riferimento per scrittori, lettori, appassionati favorendo le occasioni di incontro, confronto, la lettura ma anche l’acquisto dei libri con le librerie prese d’assalto durante la manifestazione. Quest’anno il festival ha anche il significato della rinascita, della ripartenza, come sempre vivremo le piazze, le strade, i luoghi insoliti e l’accesso è totalmente libero senza alcuna restrizione. Torna la festa, torna quella che per molti lettori che vengono da fuori è una vacanza, tra mare, barocco, buon cibo e tanti, tantissimi libri. Ed allora, buona lettura a tutti”.