Beccato con due chili di marijuana: arrestato. Per il fratello scatta la denuncia

503

A Scicli prosegue costante l’attività dei Carabinieri della Compagnia di Modica, attuata con un’azione persistente e sistemica volta a prevenire e reprimere ogni forma di reato. In tale contesto, nella giornata di venerdì, è stato predisposto un apposito servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dello spaccio di stupefacenti. Il servizio, condotto con il prezioso supporto delle Unità cinofile e dei colleghi a quattro zampe, Ivan e King, è stato concentrato a Scicli, città Iblea particolarmente bersagliata, di recente, da fenomeni di degrado urbano, legati soprattutto all’abuso di alcol ed alla vendita e consumo di sostanze stupefacenti. Lo sforzo dei militari dell’Arma ha permesso di arrestare un 58enne originario di Palagonia, pescatore, censurato. L’uomo, sottoposto a perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di oltre 2 kg di marijuana. La sostanza, rinvenuta all’interno di un fusto, parzialmente sotterrato nel giardino della villa dell’uomo, a Sampieri, era già suddivisa in oltre 34 buste termosaldate per la vendita. Dopo la convalida dell’arresto avvenuta nella mattinata di sabato davanti al Tribunale di Ragusa, l’uomo è stato colpito dalla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria. Nella medesima cornice operativa i Carabinieri hanno proceduto alla denuncia a piede libero, sempre per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, del fratello dell’arrestato precedentemente menzionato. Questi, 53 enne, originario di Palagonia, pescatore, censurato, è stato trovato in possesso nella sua abitazione a Cava d’Aliga di una pianta di marijuana alta circa 300 cm, ricca di infiorescenze e pronta ad essere raccolta.
Il servizio è poi proseguito nel centro storico di Scicli, in particolare a Piazza Italia e Largo Gramsci, dove i militari hanno proceduto al controllo di persone e mezzi. Nell’occasione è stata anche recuperata sostanza stupefacente del tipo hashish, pari a 15 grammi circa, rinvenuta tra le aiuole della piazza, verosimilmente abbandonata da uno spacciatore all’arrivo delle Forze di Polizia.
L’attività, particolarmente proficua, ha permesso il sequestro totale di oltre 3 kg di marijuana, per un valore complessivo di circa 15 mila euro ed evidenzia l’impegno, sempre altissimo, profuso dalle Istituzioni al fine di garantire una risposta quanto più pronta ed aderente possibile alle esigenze della collettività.