I reflui fognari finivano in mare. La Guardia Costiera sequestra 200 appartamenti

2056
Nei giorni scorsi, il Nucleo operativo di polizia ambientale della Guardia Costiera di Riposto, nell’ambito di una più ampia indagine coordinata dalla Procura di Catania sui reati di inquinamento ambientale e danneggiamento, ha sequestrato a Fondachello di Mascali (CT) un complesso residenziale costituito da 19 palazzine, per un totale di circa 200 appartamenti che smaltivano illecitamente i propri reflui fognari direttamente nei sottoservizi comunali per le acque bianche collegati con i canali che sversano in mare, alcuni dei quali anche a cielo aperto.
L’inchiesta ha anche accertato che gli stessi plessi continuavano a essere abitati, con conseguente utilizzo degli scarichi, nonostante gravasse su di essi una precedente ordinanza di divieto di abitazione adottata dalla locale Amministrazione comunale.