Era ai domiciliari, ma spaccia indisturbato: arrestato

1917

Nell’ambito di mirati servizi finalizzati al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, personale  della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di P.S. di Vittoria, unitamente a personale della Squadra Mobile di Ragusa, coadiuvati dai cani Ulla e Yndira appartenenti alla squadra cinofili della Questura di Palermo, ha tratto in arresto G.S. classe 1999 per il reato di  detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nello specifico, transitando nei pressi dell’abitazione del soggetto, già sottoposto agli arresti domiciliari, l’attenzione del personale operante veniva attirata da un continuo andirivieni di soggetti (noti come assuntori di sostanze stupefacenti) proprio dall’abitazione in questione.

Pertanto, si decideva di effettuare una perquisizione domiciliare, approfittando altresì della circostanza che l’uomo fosse davanti all’uscio di casa.

La perquisizione dava esito positivo posto che venivano rinvenuti 55 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish, 16 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana  e 8,4 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina

La perquisizione permetteva altresì il rinvenimento della somma di 905 euro  suddivisa in banconote di vario taglio, verosimile provento dell’attività di spaccio, oltre a due bilancini di precisione, un coltello ancora intriso di sostanza stupefacente e varie bustine in plastica, il tutto necessario per il peso, il taglio ed il confezionamento delle dosi per la cessione a terzi assuntori.

In considerazione di quanto rinvenuto, G.S. espletate le formalità di rito, è stato condotto presso la casa circondariale di Ragusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

Continua senza sosta l’attività della Polizia di Stato finalizzata al contrasto del fenomeno  delle piazze di spaccio nel territorio Ipparino.