Rifiuti abbandonati in strada, anche a Santa Croce scatta la confisca

97
Immagine di repertorio

Lotta senza quartiere nei confronti di chi abbandona i rifiuti per strada. Con un’apposita delibera, su proposta del vicesindaco Francesco Dimartino, il sindaco Peppe Dimartino ha disposto la confisca cautelare dei veicoli impiegati per l’abbandono di rifiuti. “Anche Santa Croce Camerina, sulla scia di quanto stanno facendo già altri comuni, si muove in questa direzione – commenta il primo cittadino –. La pena pecuniaria non è sufficiente e tra l’altro, molte volte non è nemmeno immediatamente esigibile. Pensiamo invece che il deterrente che si ottenga con questo tipo di ordinanza sia ben superiore.  Per questo motivo, dopo aver preso in esame quanto recentemente adottato da altri Comuni, abbiamo approvato una delibera di Giunta che prevede il sequestro cautelare dei veicoli impiegati per l’abbandono di rifiuti (e in generale dei beni utilizzati per commettere la violazione o occultarne le prove), nonché la successiva confisca nei casi in cui la relativa sanzione non sia stata saldata entro la scadenza prevista. Una volta confiscati, i beni saranno alienati, assegnati o devoluti a soggetti pubblici, secondo le normative vigenti”. Tra i temi della sicurezza, rientra certamente quello relativo a chi non rispetta il decoro urbano e più in generale le più elementari regole del vivere civile. Il modello di città che vogliamo, come abbiamo detto più volte, è a misura di bambino e a misura di famiglie. Per questo non ci sarà nessuna tolleranza per chi deturpa il nostro territorio.