Ragusa prima in Sicilia per qualità della vita, ma non c’è da andarne fieri

920

Prima provincia siciliana per qualità della vita nella classifica annuale di ItaliaOggi e Università La Sapienza di Roma, Ragusa precede Trapani che si colloca al 93simo, Messina al 96simo, Enna e Palermo al 97simo e 98simo, mentre Catania è 102sima seguita da Agrigento, Caltanissetta è terzultima e Siracusa addirittura penultima, al 106simo posto. Fa peggio solo Crotone, in Calabria.

Ma non c’è da rallegrarsi del primato regionale di Ragusa, perché la nostra provincia resta comunque in fondo alla classifica, attestandosi all’84simo posto.

Bocciatura generale, quindi, per le nove province siciliane, dove complessivamente la qualità della vita è di gran lunga peggiore che nella maggioranza delle altre province italiane. «Si fa più netta la separazione tra province del Centro-Nord – afferma la ricerca -, dove migliorano le condizioni a vantaggio dei cittadini, e quelle di Sud e Isole, dove, complice anche la pandemia, sono esplose aree di forte disagio sociale e personale; mentre sono soprattutto le province che fanno parte del cluster Metropoli a trainare la ripresa».

92sima).

Nessuna provincia meridionale o insulare rientra nel gruppo delle 32 di testa. La prima in assoluto è Trento, grazie agli eccellenti piazzamenti conquistati in quasi tutti gli ambiti considerati: otto su nove.