‘Solitudini e moltitudini’. Inaugurata la mostra con gli scatti di Giuseppe Tumino

249

Sarà visitabile fino al 17 dicembre presso il Centro Commerciale Culturale di Ragusa “Solitudini e moltitudini” una mostra fotografica che contiene 50 scatti di Giuseppe Tumino. L’autore di professione videomaker vive da anni in Lucania, ma è rimasto legato alle sue origini iblee. I suoi scatti, finora consegnati ad Instagram, sono diventati una mostra curata da un gruppo di amici ragusani. Sono le foto di un viaggiatore nel tempo che nell’epoca del digitale riesce ancora a fotografare ragazze in bikini all’uncinetto, donne con le fascine di legna sulla testa, i Supersantos, il gioco delle bocce, i viaggi in treno, le MotoApe, il Cristo in processione e i comunisti con falce, martello e Che Guevara. Ma Tumino è anche un eccezionale interprete di verità inesplorate, vagamente dolenti, al cui interno distilla l’elemento sghembo, l’antidoto infallibile dell’ironia, il balsamo dell’affetto, la cura della relazione autentica tra gli esseri umani. Un’occasione importante per conoscere il talento di un artista ibleo.