Sorpreso a rubare in casa, arrestato dai carabinieri di Santa Croce

743
Immagine di repertorio

Un cittadino extracomunitario di 24 anni è stato arrestato dai Carabinieri di Santa Croce Camerina mentre era intento a rubare all’interno di un’abitazione in contrada Chiuse Nuove. Il proprietario della casa, solitamente utilizzata durante il periodo estivo, si trovava in zona proprio perché aveva già subìto un furto poco tempo prima e voleva sincerarsi che il fatto non si ripetesse. Ed invece, con sua sorpresa, ha immediatamente notato che la porta d’ingresso era stata palesemente forzata. Avvicinatosi con circospezione ha sentito rumori provenire dall’interno della casa e, una volta entratovi, ha visto un giovane intento a portar via un fornetto ed un paio di scarpe. Il padrone di casa ha subito allertato il 112 riuscendo abilmente a trattenere il ladro che si è lasciato coinvolgere in una generica conversazione che ha dato il tempo alla pattuglia dei Carabinieri di Santa Croce Camerina di giungere sul posto. Alla vista dei militari il giovane ladro si è immediatamente dato alla fuga nelle circostanti campagne convinto di riuscire in poco tempo a far perdere le proprie tracce, con al seguito la refurtiva. Tuttavia i Carabinieri hanno iniziato l’inseguimento riuscendo in pochi minuti a raggiungere il giovane giunto ormai a poche centinaia di metri da casa. Una volta identificato si è avuta la conferma che si trattava di una persona già nota alle Forze dell’Ordine con precedenti specifici per furto anche in abitazione per cui, secondo le direttive dell’Autorità Giudiziaria di Ragusa, il 24enne tunisino è stato sottoposto agli arresti domiciliari e la refurtiva restituita al legittimo proprietario.