Bimbo palermitano morto a Sharm: potrebbe essere stato avvelenamento

343

Si allungano i tempi della risoluzione del giallo sulla morte di Andrea Mirabile, il bambino palermitano di sei anni, deceduto durante una vacanza con i genitori a Sharm el Sheikh il 2 luglio scorso.

Il medico legale, che su incarico dei pm ha effettuato l’autopsia sulla salma del bambino, ha chiesto di poter visionare la relazione fatta dal collega egiziano che eseguì i primi accertarmenti sul corpo. Secondo quanto si apprende, nonostante i dati a disposizione non siano completi, sembra ormai accontonata la tesi secondo la quale il bambino sarebbe morto per una intossicazione alimentare e prenderebbe corpo quella che a determinare il decesso sia stato un avvelenamento da contatto. Tutto da capire ancora quale sia stata la sostanza letale.