Santuario del Carmine, domani arriva il Gesù Bambino di Praga da Arenzano

327

Al via domani, a Ragusa, nel santuario della Madonna del Carmine dei Padri carmelitani scalzi, la festa annuale in onore di Gesù bambino di Praga che sarà celebrata domenica 5 febbraio. In preparazione, venerdì 3 e sabato 4 febbraio, alle 17,30 ci sarà l’adorazione eucaristica e la coroncina a Gesù bambino. Alle 18,30, la santa messa con predicazione di padre Fabio Pistillo ocd. Domenica alle 11, l’accoglienza di Gesù Bambino proveniente dal santuario di Arenzano. In queste ore, l’impresa ecologica Busso Sebastiano, che gestisce il servizio di igiene ambientale in città, si sta occupando di effettuare un’azione di pulizia straordinaria nelle aree interessate dagli eventi religiosi. Il santuario fu fondato nel 1905 dai Carmelitani scalzi. Il culto verso il Bambino Gesù di Praga fu diffuso da padre Cirillo del Carmelo, a seguito di alcuni eventi miracolosi, e la prima immagine ritraente il Bambino Gesù comparve a Praga – da cui trae quindi la denominazione geografica – per la prima volta nel 1628. In realtà la proposta di fondare un nuovo edificio conventuale ad Arenzano fu presa già nel corso del XVII secolo per sopperire alla richiesta dei pellegrini di un centro di appoggio fra gli altri edifici di culto della riviera ponentina e i conventi genovesi. Per veder edificato un nuovo convento si dovette attendere quasi tre secoli dopo e solo nel 1889 padre Leopoldo Beccaro poté intitolare la struttura conventuale a santa Teresa di Gesù. Con il consenso della comunità fu collocato il 25 settembre del 1900 da padre Giovanni della Croce – priore dell’ordine dei Carmelitani Scalzi di Arenzano – un quadretto, ritraente il Bambino di Praga, sotto la statua della Madonna del Carmine posta all’interno della chiesa nel convento. Pochi anni dopo l’immagine fu sostituita da una statua donata dalla marchesa Delfina Gavotti di Savona e benedetta dallo stesso priore Giovanni della Croce il 2 giugno 1902. Tra il 1903 e il 1904 il pontefice Pio X approvò la costituzione della confraternita del Santo Bambino Gesù di Praga che, oltre a diffonderne il culto all’intera comunità, si adoperò per l’edificazione di una nuova chiesa sensibilizzando la popolazione. I lavori iniziarono nel 1904 seguendo il progetto dell’ingegner Camogli che s’ispirò allo stile rinascimentale italiano; nel 1908 a lavori conclusi si poté inaugurare la nuova chiesa. Il 7 settembre del 1924 la statua del Gesù Bambino fu solennemente incoronata, a seguito di un apposito decreto del Capitolo Vaticano, dal cardinale Rafael Merry del Val con una corona benedetta dallo stesso papa Pio X.