La “Gioconda” di Claudio D’Angelo arriva a Pozzallo

448

Approda a Pozzallo la Gioconda. In questo caso si tratta di un’opera di graffitismo realizzata dall’artista Claudio D’Angelo, ispirata al movimento provocatorio della “Street Art“, resa celebre al grande pubblico attraverso il fenomeno di Banksy.

In un mix tra passato e presente, D’Angelo ricalca il sorriso disegnato dal grande genio Leonardo da Vinci. Esaltando tale espressione, l’opera vuole ricordare a tutti i cittadini e alle persone di ogni luogo che la vita è un soffio e va affrontata con leggerezza, appunto “col sorriso”, invitando tutti a sorridere e a regalare un sorriso verso il prossimo. “Cosa che con i social- spiega l’artista- sta venendo sempre di più a mancare, mettendo tutti l’uno contro l’altro, sbandierando post di guerriglia banale ad ogni occasione, con commenti privi di bon-ton a tutto ciò che ci circonda. Da qui l’invito della Gioconda di Pozzallo: Stop! Keep calm! Easy! Smile – You smile – Give a smile!” (Fermati! Mantieni la calma! Facile! Sorridi! Tu sorridi! Regala un sorriso!)”

“Quel sorriso, forse come allora- spiega ancora D’Angelo- oggi ci ricorda che: la vera bellezza viene dalla pace d’animo e non da ciò che possediamo…Tutto passa solo i sorrisi sono eterni”.

Claudio D’Angelo, docente in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Milano, ha ottenuto diversi premi, riconoscimenti e critiche autorevoli. Sgarbi lo descrive come un pittore intimista e riverente di bellezza; Philippe Daverio e Stefano Zecchi -così come altri grandi nomi della cultura contemporanea- hanno apprezzato e apprezzano il suo talento. Ha partecipato alla Biennale di Venezia, al Festival dei Due Mondi di Spoleto, a varie mostre nazionali e internazionali, agli eventi nei luoghi della cultura meneghina e vanta diverse presenze televisive sui canali Rai e Mediaset.