Orrore in Sicilia: uomo uccide la moglie e due figli

2323

Un uomo di 54 anni, Giovanni Barreca, ha ucciso, ad Altavilla Milicia (provincia di Palermo), la moglie e i due figli di 5 e 16 anni.

A chiamare i Carabinieri lo stesso uomo che si è poi fatto trovare a Casteldaccia, dove è stato arrestato. I militari del reparto operativo stanno ricostruendo quanto accaduto. Sul posto ci sono anche i Ris. L’omicidio è avvenuto attorno alle 3 di notte.

Le vittime sono Antonella Salamone e i figli Kevin di 16 anni e Emanuel di 5. Secondo alcuni conoscenti, Barreca sarebbe un fanatico religioso.

Un’altra figlia di 17 anni è riuscita salvarsi.

Secondo i primi riscontri basati sul racconto della ragazza sopravvissuta alla strage della sua famiglia, Barreca durante la notte si sarebbe svegliato farneticando di aver percepito presenze demoniache in casa.

Contrariamente alle notizie diffuse inizialmente, il cadavere della moglie, Antonella Salamone, non sarebbe stato ancora trovato. I resti trovati in un terreno vicino alla loro abitazione pare siano di origine animale. Uno dei figli uccisi sarebbe stato torturato e strangolato con delle catene.

La nonna e la zia della vittima riferiscono che la famiglia abitava ad Altavilla Milicia da circa 5 anni. Prima aveva vissuto a Novara, dove vivono da molti anni alcuni parenti dell’indagato. Barreca è originario di Palermo, mentre la moglie Antonella Salamone è nata ad Aragona, in provincia di Agrigento. Con la famiglia fino a qualche tempo fa aveva vissuto anche la madre malata di Giovanni Barreca, che ora si trova in una casa di cura a Palermo. «Ero stata da loro per qualche giorno, ho visto che litigavano a volte. Sono andata via perché non c’era una situazione serena», dice la nonna della signora Antonella.

Tra le ipotesi allo stato al vaglio di chi indaga c’è quella che l’uomo possa aver agito anche per adesione ad eventuali sette o gruppi di fanatismo religioso.