Hashish e pasticche in casa, un arresto della GdF a Vittoria

883

Un cittadino algerino è stato arrestato dai finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa per detenzione illecita di sostanze stupefacenti, sequestrando svariate dosi di hashish.

In particolare, i militari della Compagnia di Vittoria hanno individuato in una via del centro cittadino un involucro contenente un bilancino di precisione e un taglierino annerito dalle fiamme, abilmente occultato tra una cabina telefonica ed un muro. Si tratta di materiale tipicamente utilizzato per il confezionamento di sostanze stupefacenti.

Ipotizzando un possibile imminente utilizzo, i finanzieri hanno organizzato un servizio di osservazione e sono quindi intervenuti non appena l’uomo si è avvicinato per recuperarli. Dopo i primi tentativi di resistenza da parte del cittadino extracomunitario, le attività sono proseguite all’interno della sua abitazione. Qui sono stati trovati e sequestrati 54 grammi di hashish, già confezionati e suddivisi in 30 dosi, pronte per essere immesse in commercio.

Sono state inoltre rinvenute e sequestrate 87 capsule di farmaci normalmente utilizzati per curare disturbi epilettici ed ansiogeni, la cui vendita è consentita pertanto solo dietro prescrizione medica, ma che tuttavia stanno spopolando tra i più giovani e nel dark web come sostanza eccitante.

Il soggetto, denunciato anche per ingresso e soggiorno irregolare nel territorio dello Stato, è stato tratto in arresto e associato alla casa circondariale di Ragusa.