TAC ospedale di Modica non attiva. M5S chiede, Asp chiarisce

126

“La nuova macchina per eseguire la TAC presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore “Nino Baglieri” di Modica, seppure installata e collaudata, ad oggi non è ancora entrata in funzione”. Lo denunciano i componenti del gruppo territoriale del M5S di Modica, evidenziando come l’attrezzatura in questione, attualmente in uso nel reparto di radiologia, è quella che serve sia per i ricoverati che per il pronto soccorso che anche per gli utenti esterni. “Lo stesso discorso vale anche per la macchina della Risonanza Magnetica – proseguono – Per questo motivo una sola macchina per tipo è assolutamente insufficiente. Il bacino d’utenza dell’ospedale infatti necessiterebbe almeno di due TAC e di due Risonanze Magnetiche. Il territorio manifesta l’urgenza della messa in funzione della macchina, visti i tempi sempre più lunghi per effettuare la prenotazione per questa e altre visite specialistiche, e dunque chiediamo a chi di dovere di attivarsi per l’immediata messa in funzione”.

Sull’argomento abbiamo registrato la risposta dell’Asp che spiega: “La Tac è pronta, collaudata, ma non ancora utilizzata. Il motivo è burocratico: l’ASP non ha ancora presentato la Scia ai Vigili del Fuoco, a causa di alcuni adempimenti burocratici tuttora in corso, per i quali l’Azienda ha sollecitato gli uffici competenti”.