Inizia il 21 giugno Liolà, rassegna culturale, a Marina di Ragusa

198

Il direttore del Museo Egizio di Torino, Christian Greco, tra gli ospiti della rassegna culturale Liolà promossa dalla ProLoco Mazzarelli, giunta alla settima edizione a Marina di Ragusa. 

Come da tradizione, gli appuntamenti partiranno all’insegna della musica, il 21 giugno, ed accompagneranno la comunità di Mazzarelli per l’intera stagione estiva. La chiusura è prevista il 6 settembre.

Teatro, musica, libri, fotografia, archeologia e laboratori per bambini. Tutto questo è Liolà – dichiarano le ideatrici ed organizzatrici – Caterina Giardina, Elide Poscia e Cecilia Tumino – una rassegna che, ormai giunta alla settima edizione, rappresenta un vero e proprio appuntamento per ritrovarsi, come comunità, nell’arte, nella riflessione e nelle tradizioni”.

Come detto, Liolà 2024 parte il 21 giugno alle ore 21.30. Nella notte del solstizio, si darà spazio alla musica con Ibla Ensamble. La serata si svolgerà all’interno del giardino delle Suore del Sacro Cuore. Il 28 giugno nella stessa location è in programma la presentazione del libro “Nelle scarpe di mia sorella” di Mariella Montefusco, con la partecipazione dell’Aiad. Tra i vari incontri, il 19 luglio letture in musica con l’attore Massimo Leggio voce de “L’incredibile storia di Turiddu u Malandrino” accompagnato dalle sonorità di Guglielmo Tasca. Ancora musica e parole il 2 agosto, con Peppe e Michele Arezzo sul palco in un coinvolgente dialogo su Giacomo Puccini, nell’anno in cui si celebra il Centenario della sua morte. Per il consueto appuntamento dedicato all’archeologia, Liolà ospiterà, come detto, il Direttore del Museo Egizio di Torino, Christian Greco. L’evento, in programma il 12 agosto, è intitolato “Alla ricerca di Tutankhamun”.

Ed ancora, in programma i laboratori per i più piccoli, a cura del Collettivo Ocra, presentazioni di libri e appuntamenti con la poesia, la danza, il mondo della fotografia e il teatro. Il 12 luglio Alosha e lo spettacolo di Danzastorie, il 26 luglio un dialogo tra i fotografi Antonello Ferrara e Sergio Perez, autore di “A fera ‘o luni”. Il 30 agosto l’incontro con Rita Alù su “L’altra metà dell’arte una storia tutta da riscrivere” presentato da Stefano Vaccaro. Il 6 settembre una serata condotta da Alvice Cartelli e Salvo Foti dedicata al mondo del vino.