Vittoria, cerca di dar fuoco a casa e genitori. Gravi ustioni per loro

1924

Poteva avere conseguenze molto più gravi l’episodio registratosi nella notte a Vittoria, nel quartiere Trinità-San Giovanni. Qui, infatti, un giovane originario della Tunisia ha appiccato il fuoco all’abitazione di Piazza Unità nella quale vive con i genitori e le due sorelle. Il giovane ha inoltre dato fuoco anche all’intera famiglia, che in quel momento stava dormendo. Subito dopo il ragazzo si è allontanato, facendo perdere le proprie tracce.

Alla base del folle gesto pare ci siano dei contrasti familiari prolungati nel tempo. Sul posto i Vigili del Fuoco e la Polizia di Stato.

Secondo quanto ricostruito dai Vigili del Fuoco, il giovane aveva utilizzato una torcia “improvvisata” per appiccare le fiamme: un bastone di legno con alla sommità uno straccio imbevuto di liquido infiammabile che ha passato di stanza in stanza e di parente in parente. I familiari del ragazzo sono stati ricoverati due all’ospedale di Vittoria e uno al Giovanni Paolo II di Ragusa. A causa delle ustioni potrebbero essere trasferiti al Cannizzaro di Catania. 

L’immobile ha subito gravi danni dato che il calore ha danneggiato soffitti e contro soffitti.

Poco prima, gli stessi Vigili del Fuoco erano intervenuti ad Acate per l’incendio di copertoni davanti ad un’abitazione privata.