Furto in gioielleria: arrestati due minori di Gela

1

All’alba di stamani, i carabinieri di Vittoria hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettanti minori, emesse dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Catania. Si tratta di due sedicenni gelesi, ritenuti responsabili, nella notte tra il 21 e il 22 dicembre 2012, di aver infranto la vetrina “blindata” di una gioielleria in via Roma a Vittoria arraffando anelli, bracciali, collane e orecchini, per un valore complessivo di 21 mila euro.
La ricostruzione dell’accaduto è stata possibile grazie alle testimonianze e alle telecamere di videosorveglianza della zona della gioielleria. Un dato indicativo della spensieratezza e la noncuranza della legge a dispetto dell’età anagrafica dei ragazzi è il fatto che gli stessi, dopo aver consumato il furto, sono ritornati a Gela e si sono recati al Bingo, dove sono stati ripresi dalle telecamere interne. Alle 7 di stamani, i due ragazzi sono stati condotti presso la Compagnia di Vittoria e al termine delle formalità di rito, il più piccolo e con meno pregiudizi penali verrà collocato presso una comunità, mentre il più grande (2 mesi in più) condotto presso l’Istituto Penitenziario Minorile di Catania Bicocca. Nel corso delle perquisizioni conseguenti all’arresto sono stati rinvenuti e sequestrati i due giubbotti indossati nel corso dell’azione criminosa. Anche in questo caso la collaborazione tra la Compagnia di Vittoria con il Reparto Territoriale di Gela è stata fondamentale per giungere alla scoperta degli autori del furto. Le indagini ora proseguiranno per verificare se i due si siano resi responsabili di altri reati consumati in zona.