Il Consiglio modifica il regolamento per la Zona artigianale

0

Il Consiglio comunale di Modica ha finalmente approvato – con 16 voti favorevoli – le modifiche al regolamento della Zona artigianale, che riguarda in modo particolare la concessione, la cessione e la gestione delle aree per gli insediamenti produttivi artigianali.

 

Si è trattato di rivedere i costi al 50%, in modo da favorire gli insediamenti, destinandone un terzo ai giovani al di sotto dei 35 anni. Altre misure, inserite anche attraverso gli emendamenti proposti dai consiglieri, riguardano lo snellimento della procedura di presentazione delle domande di assegnazione dei lotti e le facilitazioni per la cessione o la vendita dell’opificio.

 

L’approvazione è arrivata solo oggi, dopo che ieri il Consiglio comunale era andato a vuoto per mancanza del numero legale, circostanza che aveva suscitato l’indignazione della CNA, dopo che l’urgenza dell’atto era stata segnalata anche in occasione di un incontro in Prefettura: “Le imprese modicane dell’artigianato ma anche del commercio – aveva detto il Presidente Piero Bonomo – devono pretendere dalle istituzioni la risoluzione di tutte le problematiche poste nel corso degli anni e mai risolte. Si tratta ormai della sopravvivenza stesse delle Pmi e noi come associazione sentiamo il dovere forte di fare sentire la voce di tutte quelle aziende che non riescono più a sopportare il peso della vessazione fiscale e della riduzione del credito operato sistematicamente dalle banche”.