Cava Porcaro: restano solo l’incuria e il degrado

5

Michele Zisa di Progresso Sud, interviene sullo stato in cui versa Cava Porcaro. Qualche settimana fa, l’ex assessore Zisa aveva segnalato l’utilizzo improprio dell’antica strada romana che costeggia la cava, da parte di alcuni motociclisti che vi facevano le loro escursioni in motocross. Ora torna alla carica sullo stato delle antiche catacombe e dei camminamenti della zona.

“Se la strada romana piange le catacombe certo non ridono – dichiara Zisa – anzi in realtà si disperano anche esse. Anche esse sono un gioiello importante del patrimonio storico monumentale della nostra città, ma più in generale della provincia e della Sicilia. Si tratta di due insediamenti, molto suggestivi incastonati nel versante ipparino dei monti Iblei, che gli archeologi hanno classificato come catacombe ipogeiche cristiane . Con gioielli di questo genere l’offerta turistico-culturale e quindi, di conseguenza, la possibilità di attrarre flussi economici nel nostro comune dovrebbe essere importantissima. La gente dovrebbe venire in provincia, forse magari attratta dalla casa di Montalbano, ma poi potrebbe visitare queste ben più importanti testimonianze. Ma se un ipotetico turista volesse andare a vedere queste preziose testimonianze storiche, come dovrebbe fare? Semplice, basta munirsi di idonea attrezzatura per scalatori e tutto è risolto. Infatti, con la creazione del parco di Cava Porcaro, era stato realizzato un apposito sentiero, fruibile a tutti. Ma l’incuria amministrativa, il disinteresse, la colpevole distrazione del Sindaco e della sua giunta ha portato all’ennesimo disastro. Il sentiero è completamente distrutto, i ponticelli impraticabili e pericolosi, la sterpaglia ha invaso la sede e quindi il risultato è che questo monumento non è fruibile. Questo è un danno vero è proprio sia per il nostro patrimonio che per l’economia della città. La situazione  permane da almeno un anno e, a tutt’oggi, sembra che non interessi a nessuno. Il sindaco nella sua politica dei saldi per cessata attività non ha ancora pensato a chi regalare le catacombe, ma possiamo essere certi che appena un certo nome gli verrà in testa, immediatamente farà una apposita gara, che forse andrà deserta con tutto quello che segue. Commentare le sconcezze amministrative come questa è ormai inutile. Un solo auspicio facciamo, che il prossimo Sindaco sia finalmente qualcuno capace di avviare quella rinascita della nostra città che è veramente indispensabile”.