Incendio nel garage, la vittima è ricoverata al Centro grandi ustionati

0

Dalle due di oggi pomeriggio si trova ricoverato in prognosi riservata al reparto di rianimazione del centro Grandi Ustioni di Catania, il ragusano 42enne che nella tarda mattinata di oggi si è considerevolmente ustionato. L’uomo è giunto nel centro ospedaliero etneo in elisoccorso. Immediatamente è stato sottoposto ad accertamenti sanitari per garantirne la sopravvivenza, e pare che le sue condizioni siano molto critiche. Dalle visite compiute dall’equipe specializzata, pare che abbia bruciature di terzo e quarto grado sul sessanta per cento del corpo, in particolar modo agli arti, al torace e al volto. Pare che l’uomo si trovasse, stamani, all’interno del proprio garage in via Silvio Pellico, qualche via sottostante Viale dei Platani a Ragusa, e fosse intento in qualche attività di bricolage o lavoretti manuali. Accanto alla sua postazione pare ci fosse, un piccolo serbatoio con quale residuo di benzina. Probabilmente il 42enne stava armeggiando con qualche utensile elettrico e forse qualche scintilla di troppo avrebbe generato la fiammata che lo ha avvinghiato. Non si escluderebbe anche un probabile gesto intenzionale. Al momento tutte le ipotesi sono aperte e vi stanno lavorando i carabinieri della compagnia di Ragusa intervenuti sul posto. Pare, ancora, che non sia stato il 42enne a richiedere aiuto, ma lo stesso avrebbe avuto la forza, nonostante i dolori lancinanti e le gravissime ustioni riportate, di salire dal garage le scale interne all’abitazione, sino a raggiungere il secondo piano, dove abitava la sorella. Sarebbe stata lei, infatti, a vedere il fratello in quelle condizioni e subito a dare l’allarme, richiedendo l’ambulanza e i vigili del fuoco. Data la gravità delle condizioni in cui l’uomo versava, immediatamente è stato attivato l’elisoccorso, con il supporto logistico dei vigili del fuoco, per decollare dall’elisuperficie di contrada Puntarazzi e procedere verso il Cannizzaro di Catania. Ad attenderlo l’equipe sanitaria del Centro Grandi Ustioni. Le condizioni dell’uomo, come detto, sono molto gravi.