Il “primo appuntamento” tra i grillini e la città

1

Il Movimento 5 Stelle di Modica ha incontrato ieri per la prima volta la cittadinanza. Un evento nel suo piccolo storico perché per la prima volta, quello che in città è il primo partito dopo il clamoroso 40% delle ultime consultazioni elettorali, i grillini si fanno vedere al loro “popolo”. Tanti giovani volti nuovi della politica, i cittadini che si confrontano con i cittadini. Tra il pubblico anche qualche volto già noto alla politica per curiosare, per annusare da vicino questo nuovo fenomeno. I ragazzi del Movimento, emozionati come al primo giorno di scuola, mettono in mostra le armi che li hanno fatto trionfare. La faccia pulita, l’onestà e la schiettezza. La serata, dedicata alle donne del Movimento, è stata aperta da un video che ha ripercorso le tappe della scalata di Beppe Grillo. A partire dal primo V-Day, l’otto settembre del 2006, passando per i successi elettorali in Sicilia alle regionali dell’anno scorso e fino ad arrivare alla recente trionfale campagna delle politiche.  Un Movimento che è cresciuto nei numeri ma che cerca ancora adesioni. Ieri sera infatti era possibile iscriversi alla causa e dare il proprio supporto attraverso i “meet-up”, gli incontri dei gruppi di lavoro che settimanalmente si riuniscono anche nella città della Contea.  A parlare soprattutto donne, una componente immancabile per i grillini. Non a caso le uniche due espressioni del Movimento a Palermo e Roma sono due donne, Vanessa Ferreri e Maria Lucia Lorefice. Ad aprire la serata il discorso dell’attivista Alice Adamo che ha presentato la struttura del Movimento. Niente piramide ma un unico organo decisivo, l’Assemblea la cui espressione sono i “meet-up”, i gruppi di lavoro. Nel gruppo modicano ce ne sono tre. Quello elettorale, quello della comunicazione e quello dell’ambiente. Fa parte di quest’ultimo Susanna Floridia che ha presentato le iniziative fin qui svolte come la pulizia ed il restauro di alcuni parchi giochi tra il quartiere Sacro Cuore e il quartiere Dente.  “Un giorno da grillino” è stato poi il titolo del video che ha riassunto i primi due mesi all’Ars dei cittadini di Grillo. E nell’ambito dell’attività in seno alla regione particolare importanza è stata data alla questione del Muos. Caterina Rizzo ha lanciato un accorato appello all’opinione pubblica affinchè non si abbassi la guardia dopo quanto di buono fin’ora fatto. E a tal proposito è stata presentata la nuova manifestazione per dire “No” in programma per sabato 30 marzo. I pullman partiranno alla volta di Niscemi a mezzogiorno dal Piazzale Falcone Borsellino. Hanno parlato poi  Paola Brullo, di politica nazionale e accordi impossibili con il PD, Carmela Galfo con la sua lettera alle donne del Movimento e Siriana Giannone che ha chiuso con un partecipato intervento incentrato sulla figura della giovane studentessa “sfigata” che deve lottare contro i poteri precostituiti per andare avanti nella vita. Bocche cucite infine sulla corsa alle amministrative di primavera. Probabile che dal Movimento possa uscire il prossimo sindaco di Modica ma a tal proposito nessuno si è voluto sbilanciare. E’ stata però annunciata la convocazione di un’apposita riunione per presentare la squadra dei cittadini di Grillo.