Lavori urgenti di manutenzione stradale

2

Con specifico ordine di servizio, il direttore dei lavori Giovanni Vitale, tecnico del settore Manutenzioni dell’Utc, ha ordinato alla ditta appaltatrice, l’impresa Di Vita Scavi di Vittoria di avviare immediatamente i lavori di manutenzione stradale consistenti in scarificazione a freddo di pavimentazione in conglomerato bituminoso; irruvidimento di superficie stradale; conglomerato bituminoso chiuso per strato di usura per massimo quattro centimetri; trasporto di materie a rifiuto; fornitura e posa in opera di tappetino d’usura; fornitura di conglomerato bituminoso a freddo; onere di conferimento in discarica.

Le strade interessate sono le Vie Manzoni, angolo Magenta; San Martino – Pier Santi Mattarella; Manzoni, tratto dal civico 24/B alla Via Palestro; ex SS 115 – Generale Cascino; Mazzara Pozzo Bollente, primo tratto (cavalcavia); secondo tratto (Bricover) verso Vittoria (tratti); terzo tratto verso Gela (buca); ex SS 115, direzione Comiso, tratto fronte Unieuro, tratto fronte Ard, civico 111, fronte Tasca, tabella Iveco, incrocio per Pedalino, fronte pollaio Lissandrello, bivio Fontana della Pace per Comiso; Generale Cascino, tratti Lukoil, Eni, angolo Isonzo; Cacciatori delle Alpi, da Via Como; Adua, dal civico 91 al civico 75/B; Duca D’Aosta angolo Giambattista Iacono; stradale Scoglitti, di fronte Guardia medica.

“Resta inteso – specifica, tra l’altro, l’ordine di servizio – che i lavori descritti dovranno essere eseguiti con condizioni climatiche favorevoli. L’impresa, durante l’esecuzione dei lavori, dovrà procedere, su richiesta della Direzione lavori, all’analisi del conglomerato bituminoso, come da articolo 23 del foglio Patti e condizioni. Durante il corso dei lavori la ditta dovrà attenersi scrupolosamente a tutte le norme riguardanti la sicurezza sui luoghi di lavoro, nonché concordare con il Comando vigili urbani le necessarie ordinanze al fine di evitare inconvenienti e pericoli per l’incolumità pubblica. I lavori dovranno avere inizio dopo l’espletamento delle ordinanze del Comando vigili urbani, con le quali si procederà all’interdizione del traffico lungo i tratti di strada suddetti, e dovranno essere eseguiti fino al raggiungimento dell’importo autorizzato. Per mezzo della presente viene espressamente puntualizzato che la sede stradale scarificata o irruvidita con apposito mezzo meccanico dovrà essere immediatamente ripavimentata con conglomerato bituminoso al fine di evitare pericoli alla pubblica incolumità. L’impresa esecutrice sarà direttamente responsabile per eventuali ritardi fra la scarificazione o l’irruvidimento e la pavimentazione della sede stradale. Sarà cura dell’impresa apporre idonea cartellonistica per la segnalazione dei lavori in corso”.