Mercante d’arte assolto dall’accusa di truffa

2

E’ stato assolto il mercante d’arte ispicese, 48 anni, comparso davanti  al giudice penale per rispondere del reato di truffa. Stante l’accusa l’imputato, fra gli anni 2006 e 2008, avrebbe sottratto assegni per la somma complessiva di 69.000,00 euro ad un suo cliente, un noto professionista modicano. Il gallerista si sarebbe fatto prestare dalla parte offesa, costituitasi in giudizio rappresentata dall’avvocato Emanuele Guerrieri (nella foto), del denaro che non avrebbe mai restituito. Il vice procuratore onorario Veronica Di Grandi aveva chiesto la condanna a otto mesi di carcere e 300 euro di multa. Mentre il giudice, evidentemente, ha accolto la tesi difensiva dell’imputato secondo la quale si trattava di semplici prestiti fra amici e che era nelle su intenzioni ripianare quanto prima il debito accumulato. La parola passa adesso al giudice civile.