Operazione “Rewind” per il traffico di droga: Trovato a giudizio abbreviato

12

Si celebrerà il prossimo 30 maggio il giudizio abbreviato nei confronti di Bartolomeo Trovato, difeso dall’avvocato Edoardo Cappello, che comparso davanti al gup Maria Rabini deve rispondere di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Lo sciclitano Trovato, con i ragusani Giulio Tumino e Rosario Gulino già condannati a tre anni e sei mesi, e lo sciclitano Antonio Russino e il pozzallese Marcello Prati rinviati a giudizio, erano stati arrestati insieme ad altre 19 persone di Misterbianco ed Acireale, a seguito delle risultanze dell’operazione “Rewind” diretta dalla Dia e portata a termine nel febbraio 2011 dalla Squadra mobile di Ragusa. L’operazione antidroga denominata “Rewind” , durata dall’aprile del 2006 all’aprile del 2007,  aveva permesso di individuare i canali del traffico di stupefacenti nel capoluogo ibleo gestito dal pregiudicato ragusano Giulio Tumino.  Il gruppo che operava a Ragusa faceva riferimento a Vincenzo Urso di Acireale, condannato a Catania a tre anni e mezzo di reclusione, e a Maurizio Mascali, di Misterbianco condannato a 4 anni di reclusione e 18.000 euro di multa.  Tre le piazze scelte dal gruppo di spacciatori che si rifornivano a Napoli, Palermo e Catania e che trasportavano  cocaina, hascish, ectasy e lsd, con la complicità di insospettabili corrieri organici ai gruppi criminali. Lo stupefacente veniva poi spacciato nelle sale da gioco, lungo il litorale e anche davanti alle scuole.