Inquinamento a mare, sequestrato anche il depuratore di Ispica

10

Continua l’operazione delle forze dell’ordine nell’ambito dell’inchiesta che coinvolge i villaggi turistici di Baia Samuele, Marsa Siclà e Marispica. Dopo i sequestri dei primi due villaggi e dell’impianto fognario del terzo, ieri i carabinieri della compagnia di Modica hanno apposto i sigilli al depuratore comunale di Ispica situato a Santa Maria del Focallo e quindi nelle immediate vicinanze di Marispica.  Lo scopo è quello di accertare eventuali responsabilità di chi ha rilasciato autorizzazioni senza appurare se la struttura fosse dotata di quell’impianto autonomo di depurazione, come previsto dalle legge, che tratta le acque degli scarichi prima di convogliarle nel depuratore comunale.  L’impianto di depurazione comunale continuerà comunque a funzionare. Se dovessero rendersi necessari lavori di manutenzione non verranno impediti, solo che gli eventuali addetti ai lavori saranno scortati dalle autorità competenti, come conseguenza appunto del sequestro. Quindi il depuratore continuerà a funzionare ma sotto il controllo stretto delle forze dell’ordine.