Teneva una coltivazione di cannabis nell’ovile, arrestato pastore vittoriese

2

All’alba di ieri i Carabinieri della Compagnia di Vittoria, con l’ausilio di un’unità cinofila dei Nucleo Carabinieri di Catania, hanno fatto irruzione in un ovile sito in contrada Musenna di Vittoria, effettuando un’approfondita perquisizione domiciliare e arrestando il proprietario, Orazio Sciortino, 44 anni, pastore e pluripregiudicato per stupefacenti e reati contro il patrimonio.
All’interno della proprietà di Sciortino i militari hanno rinvenuto una piccola serra con sistema di sopraelevazione dal terreno dove sono stati trovati 4  contenitori rettangolari contenenti terra e torba regolarmente innaffiate e concimate, divise in cellette, con all’interno 371 piantine di “cannabis indica” dell’altezza di cm 10 recentemente innestate. Inoltre, nei locali adiacenti sono stati trovati una pianta della medesima specie dell’altezza di cm 40 già essiccata, 127 grammi di “marijuana” pronta all’uso e 160 grammi di semini di “cannabis indica”, nonché 4 bilancini di precisione e svariati sacchetti di plastica utilizzati per il confezionamento della droga. È stato altresì scovato un locale adibito a magazzino ove veniva appesa la marijuana per l’essicazione tramite un sistema di fili e spago.
Dato l’esito positivo della perquisizione rurale, i militari hanno proseguito il controllo presso l’abitazione sita nel centro cittadino di Vittoria, dove è stata rinvenuta ulteriore “marijuana” per un peso complessivo di oltre un etto.
A seguito della sua condotta Sciortino è stato tratto in arresto e condotto presso la caserma di Via Garibaldi, da dove, al termine delle formalità di rito, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Contrada Pendente a disposizione dell’Autorità Giudiziaria iblea davanti la quale dovrà rispondere del reato di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La sostanza verrà trasmessa al Laboratorio di Sanità Pubblica dell’ ASP di Ragusa per essere sottoposta alle analisi del caso.