Il Modica Calcio ritorna in campo con il Viagrande

1

Una partita giocata con il cuore. Il Modica Calcio è sceso in campo contro il Viagrande con la determinazione e l’inesperienza dei più giovani, baluardo di una compagine che deve ritrovare equilibrio e organizzazione. La squadra, che ha giocato con coraggio in otto, supportata dal neo presidente Pietro Bellia e dal vicepresidente Sebastiano Failla, non ha potuto nulla contro la superiorità numerica del Viagrande, che pur non essendo una squadra in vetta alla classifica, vantava tra le sue fila giocatori certamente più esperti. Fabio Pluchino, Mattia Sigona, Salvatore Floridia, Ismael Buscema, Gabriele Casiraro, Mirko Iemmolo, Paolo Sabellini e Carmelo Bonomo, questi i nomi degli otto valorosi giocatori scesi in campo. Il Modica Calcio oggi perde 3-0 ma porta a casa la rinnovata volontà e l’entusiasmo di ricreare una squadra competitiva a partire già da domani, quando la dirigenza si metterà al lavoro. La sfida di oggi nel catanese è stata una vera e propria corsa contro il tempo per evitare un altro punto di penalizzazione e la conseguente multa. In questa giornata così complessa per il Modica, non sono voluti mancare gli ultras, che hanno aspettato la propria squadra di ritorno dalla trasferta per far sentire il calore di un meritato applauso ai giovani giocatori che oggi hanno onorato la squadra e il campionato. Domenica si torna a giocare al “Pietro Scollo” per l’impegnativa sfida contro la Tiger, seconda in classifica. “Già da domani lavoreremo per riorganizzare la squadra – sancisce il presidente Bellia – Oggi i nostri ragazzi, sebbene giovanissimi, si sono comportati da gladiatori, portando a termine in otto una gara impossibile. Ma con fierezza e coraggio l’hanno giocata fino alla fine. E’ stata una grande prova”.