Pagamento della Tares, è polemica

5

“La Tares è illegittima”, aveva denunciato ieri l’associazione Cittadini Liberi, che aveva sottolineato anche come nelle case dei modicani siano arrivate le bollette con la data di scadenza per il pagamento fissata al 16 dicembre 2013. La scadenza era praticamente obbligata, dato che entro quella data, al pari dell’Imu, andava versata allo stato la percentuale dello 0,30 introdotta dal Governo nazionale.

Secondo l’associazione c’era anche di più: “C’è un aumento di circa il 30% rispetto alla Tarsu 2013 (già pagata) e altre stranezze. Innanzitutto la data di scadenza, impossibile da rispettare, almeno che qualcuno non abbia ricevuto in dono da Babbo Natale la macchina per andare indietro nel tempo. Notiamo che l’avviso di pagamento della Tares porta la data del 4 dicembre, ma la determina di spesa per il servizio di stampa  e invio bollette per la riscossione, affidato alla  “Engineering Tributi S.p.A”, è del giorno dopo, il 5 dicembre 2013. Un poco strano. Dulcis in fundo vediamo, nel dettaglio dei costi, che il Comune di Modica applica ancora la ex Eca, ovvero quella addizionale istituita nel 1937 dagli enti comunali di assistenza (Eca, appunto), oggi soppressi, e che è stata definitivamente abolita“.

Non si è fatta comunque attendere la risposta dell’Amministrazione comunale: “La legge di stabilità 2014 prevede la proroga del pagamento della maggiorazione Tares al 24 gennaio prossimo. L’indicazione nelle bollette Tares della vecchia scadenza del 16 dicembre è dettata dalla notevole confusione normativa (da parte del governo nazionale) che si è prodotta negli ultimi giorni di quest’anno e che ha riguardato l’intera  fiscalità comunale. Ma il comune di Modica  è l’unico che non ha aumentato la tassazione per metro quadrato della Tares rispetto all’anno precedente. Resta ferma la debenza della maggiorazione dello 0,30 per metro quadro di competenza statale”. Inoltre si porta a conoscenza dei cittadini che il comune di Modica è quello con la minore tassazione locale dell’intera provincia di Ragusa anche a livello nazionale”.