Furti nelle aree rurali: 7 denunciati

0

Passate al sotto setaccio, nelle ultime 24 ore, dai carabinieri di Vittoria e di Acate i territori rurali delle contrade Macconi, Case Serre e Dirillo-Recinto. Un’attività che ha impegnato oltre dieci pattuglie, a seguito della recrudescenza di furti registrati in queste zone periferiche del comprensorio biscaro. Diverse le azioni criminali messe a segno, nell’ultimo periodo, ai danni di abitazioni e aziende agricole del posto. Sette le persone che sono state denunciate, nei vari servizi, che dovranno rispondere, ognuno per la propria parte, di furto, tentato furto, ricettazione e guida senza patente. Nel corso dei controlli, i militari hanno denunciato due gelesi di 44 e 34 anni, residenti ad Acate, con precedenti di polizia, trovati in possesso di due taniche contenenti 40 litri di gasolio, poco prima rubati dai mezzi di un cantiere di un imprenditore edile. Di tentato furto dovranno rispondere due comisani pensionati, uno sessantenne l’altro ottantenne ed un romeno di quindici anni, tutti incensurati. I tre sono stati sorpresi in un’azienda agricola mentre tentavano di portar via sei case piene di arance, di un peso complessivo di 120 kg. Infine, un uomo e una donna romeni di 26 anni, anch’essi incensurati, sono stati fermati a bordo di uno scooter, risultato rubato nel maggio del 2012 a Marina di Ragusa. Inoltre, il conducente è risultato privo della patente di guida perché mai conseguita. Complessivamente, nel corso del servizio sono stati ritirata una patente di guida, elevate cinque contravvenzioni al codice della strada e decurtati altrettanti punti dalle patenti, sequestrati due mezzi ed eseguite quindici perquisizioni ai veicoli e nelle abitazioni. I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni.