A Modica da un mese non funziona l’Ufficio anagrafe

0

“L’ufficio anagrafe del quartiere più popoloso della città, la zona Sorda, da oltre un mese non fornisce i servizi di certificazione, rimandando gli utenti agli uffici di Modica centro, o alle altre delegazioni distaccate di Modica Alta o Frigintini.” Lo denuncia il coordinatore del movimento “Cittadini Liberi”, Giorgio Iabichella.
“Ma è mai possibile – si chiede Iabichella – che circa 20mila cittadini, che vivono nel quartiere “Sacro Cuore”, devono spostarsi per richiedere un semplice certificato di nascita o residenza?”
“Purtroppo accade a Modica. In una città che oggi è nelle “mani” di quella Amministrazione Abbate che ci ha fatto godere di un Natale pieno di luci, che ha tagliato(o meglio dire, reciso) gli alberi, che ha dato mandato di ricoprire qualche buca presente nelle arterie stradali principali, e che ha già organizzato un carnevale con tanto di carri allegorici (da far costruire ai ragazzi delle scuole!), ma che riguardo ai servizi per i cittadini, lascia molto a desiderare.”
“I cittadini hanno pagato le tasse, l’Imu, la Tarsu, la Tares, seppur presentavano qualche dubbio di illegittimità, ma il modicano, si sa, e’ ligio al dovere di “pagatore seriale” di tasse e continua a farlo, pur non avendo un trattamento altrettanto rispettoso da parte del Comune.”
“Il Sindaco si attivi immediatamente per ripristinare il servizio nel palazzo AZASI, – reclama Iabichella – ovvero dove insistono anche altri uffici comunali che , a quanto pare, sono tutti scollegati dalla rete telematica del Comune di Modica. Basta con i disservizi ai cittadini, basta con le promesse non mantenute del Primo cittadino che, durante la campagna elettorale, aveva garantito una città diversa e funzionale per i cittadini, ma che, ad oggi, è tutt’altro che migliorata.