Catturato un pericoloso trafficante di eroina latitante

0

Sfuggito all’arresto, lo scorso novembre, nell’ambito del’operazione Maghreb della squadra mobile di Ragusa, dopo una lunga latitanza, è stato arrestato Eladel Amara, tunisino di 31 anni. L’uomo era ricercato per essere ritenuto uno dei promotori dell’associazione finalizzata al traffico di stupefacenti mediante ovuli di eroina ingeriti e trasportati da Palermo alla provincia  iblea, con base a Vittoria. Ieri alla frontiera tra l’Italia e la Francia, dove l’Amara si doveva recare per raggiungere alcuni parenti, il suo atteggiamento decisamente nervoso ha insospettito la polizia di frontiera di Ventimiglia che, dopo aver contattato gli investigatori iblei, ha proceduto alla cattura del latitante. Nell’immediato sono stati effettuati dalla Polizia Scientifica le necessarie indagini comparative sull’esatta identità dell’uomo. Ottenuto il riscontro positivo, è stato condotto in carcere così come disposto dall’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Ragusa, su richiesta  del Sostituto Procuratore. L’indagine aveva permesso agli investigatori della Polizia di Stato di Ragusa di appurare come Amara ed i suoi complici, tutti tunisini, fossero responsabili di aver acquistato, trasportato e spacciato eroina con continui contatti con Palermo, in particolare nel comprensorio di Vittoria,

In particolar modo l’associazione criminale – hanno appurato gli investigatori della squadra mobile –  faceva ingerire a connazionali tunisini ovuli di eroina per eludere i controlli di Polizia, mettendo a rischio la loro vita. I corrieri della droga effettuavano viaggi da Palermo verso la provincia iblea con base a Vittoria.

Durante le indagini, diversi Kg di eroina ed altre sostanze sono stati sequestrati, permettendo di arrestare complessivamente oltre 15 immigrati. In modo contestuale, sono stati segnalati quasi 60 assuntori, in quanto “clienti” dell’associazione criminale, permettendo così di stroncare un traffico di sostanze stupefacenti pericolose come l’eroina.