Caso Guarascio, agli agenti la cittadinanza onoraria

1

Cittadinanza onoraria all’assistente capo della polizia di stato Antonino Terranova e all’assistente della polizia di Stato Gianmarco Di Raimondo, intervenuti nel tragico evento del muratore GiovannI Guarascio.

Le motivazioni della cittadinanza onoraria:

Per la generosità, il coraggio, lo sprezzo del pericolo e la non comune determinazione dimostrati il 14 maggio 2013, quando il signor Giovanni Guarascio, vittoriese, si dava fuoco nell’estremo tentativo di salvare la propria abitazione da un provvedimento di esproprio giudiziale.

Per le qualità professionali e personali evidenziate in occasione di quel tragico evento.

Per non avere esitato un istante a mettere a rischio la propria vita,

nel tentativo di salvarne un’altra, subendo per questo gravi conseguenze fisiche.
Intendendo dare ampio risalto e giusto riconoscimento a chi si è distinto in un atto di così grande coraggio, abnegazione e solidarietà umana, questa Amministrazione comunale conferisce

la Cittadinanza Onoraria,

a testimonianza dell’impegno civile, del coraggio e dell’altruismo dimostrati nei confronti di un cittadino vittoriese
e della Città di Vittoria tutta.

Vittoria, 5 Marzo 2014
Il Sindaco avv. Giuseppe Nicosia