Arrestati a Scoglitti sull’auto che avevano rubato

1
carabinieri notte

Anche se l’estate non è ancora ufficialmente arrivata, per i Carabinieri di Vittoria è già arrivato il tempo di condurre l’operazione “Scoglitti sicura”, attraverso cui il territorio viene costantemente monitorato dai militari dell’Arma, che ieri sera hanno arrestato cinque giovani vittoriesi per il furto di un auto, proprio quella a bordo della quale sono stati fermati.

Ecco il resoconto dei Carabinieri:

Nella notte appena trascorsa, una pattuglia della Stazione ha intercettato, in via Mediterraneo, una Fiat Panda grigia con entrambi i fari spenti, la quale veniva immediatamente sottoposto ad accurato controllo di polizia. Il conducente, identificato in B.G., vittoriese cl. 94, già conosciuto agli uffici per reati simili, dichiarava di non avere con sé la documentazione della vettura, in quanto la stessa, a suo dire, era di proprietà del proprio nonno. Un’attenta ispezione all’interno dell’abitacolo del veicolo, permetteva di constatare ai militari operanti che sebbene il veicolo si trovasse ancora in moto, mancava la chiave di accensione. Nello specifico si accertava che i fili posti sotto il volante di pertinenza del blocchetto d’avviamento era stati tagliati e messi in corto in modo da consentire l’accensione senza chiave. A bordo dell’auto veniva identificati, oltre al conducente: F.G., vittoriese cl. 92, con precedenti di polizia; B.G., vittoriese cl. 94, incensurato; e altri due minorenni vittoriesi incensurati cl. 96 e 97.
I cinque giovani, a seguito della loro condotta, venivano immediatamente tratti in arresto e condotti presso la caserma di Via Plebiscito in Scoglitti, da dove al termine delle formalità di rito, i maggiorenni venivano sottoposti agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, mentre i minorenni accompagnati presso il Centro di Prima Accoglienza di Catania a disposizione delle Autorità Giudiziarie competenti davanti le quali dovranno rispondere del reato di furto aggravato in concorso e danneggiamento.