Mondiali 2014 e il traffico su YouPorn durante (e dopo) le partite

6

PornHub, uno dei più grandi network di siti porno al mondo, ha diffuso una curiosa serie di dati e grafici relativi alle visite su YouPorn – uno dei principali siti del gruppo – durante i Mondiali brasiliani, e in particolare prima, durante e dopo le partite.

L’analisi (ripresa da Il Post) è su scala mondiale e registra una tendenza piuttosto univoca.
Questa: durante le partite della Coppa del Mondo in Brasile, si è registrato un calo sensibile di contatti su Youporn, in tutti i paesi del mondo e in particolare in quelli coinvolti nel match. Per esempio, in occasione della gara d’esordio tra Brasile e Croazia, c’è stata una diminuzione di clic rispettivamente del 60% e del 75%.

Stessa storia per Germania-Portogallo. Dopo il calcio d’inizio YouPorn ha registrato un calo del 40 per cento delle visite dal Portogallo e del 60 per cento dalla Germania: il traffico è ricominciato a crescere dopo la fine del primo tempo, e più in Portogallo che in Germania (dopo 45 minuti la Germania stava già 3-0). Già nel secondo tempo i lusitani avevano abbandonato la tv per il “second screen”, ma stavolta non per commentare i risultati su Twitter o Facebook.

In generale, dall’analisi dei dati, viene fuori questa tendenza: dopo le partite, i contatti sul network mondiale a luci rosse, riprendono più rapidamente e con maggiore intensità nei Paesi delle nazionali sconfitte.

L’unica eccezione, guarda un po’, riguarda proprio l’Italia.

youporninghilterraitalia_1408545

14 giugno 2014, Italia-Inghilterra, l’unica partita vinta dagli Azzurri in questo torneo. Come si vede dal grafico mentre in Germania, paese preso come riferimento da Pornhub, il traffico è rimasto sostanzialmente stabile, in Italia e in Gran Bretagna si è registrata una drastica riduzione durante i 90 minuti del match.
Poi, probabilmente favorito dall’orario (le 02.00 di notte in Italia), c’è stato un picco pazzesco, subito dopo la vittoria della squadra italiana: +80% rispetto alla media quotidiana.

Lo studio non dice come si sono comportati gli italiani dopo le sconfitte con Costa Rica e Uruguay. Come avranno provato a consolarsi?