Se questa è una spiaggia/3. Maganuco dimenticata da tutti

55

maganuco 1 (1)Se quest’anno Marina di Modica “sembra un giardino”, come ha spesso amato dire il sindaco Ignazio Abbate, Maganuco assomiglia più a un campo lasciato incolto e abbandonato.

Almeno di questo si lamentano i residenti, che da sempre si sentono un po’ “cittadini di serie b”, dato che tra le due frazioni balneari modicane c’è sempre stata una sensibile disparità di trattamento da parte del Comune in termini di servizi e programmazione. “E quest’anno è ancora peggio, è come se l’estate non fosse ancora arrivata”, protestano giustamente.

Basta entrare a Maganuco dall’ingresso principale per ritrovarsi a destra il cartello di “benvenuto” tutto sgangherato e a sinistra una discarica abusiva sul ciglio della strada che da settimane nessuno si preoccupa di ripulire
Per questo sentire il sindaco vantare l’elenco interminabile degli interventi programmati e realizzati a Marina di Modica dà ancora più fastidio a chi magari ha la propria casa di vacanza a pochi chilometri, a Maganuco, e si sente invece lontano anni luce.

Eppure, durante la conferenza stampa di presentazione del calendario estivo, fatta naturalmente a Marina di Modica, a chi gli ha fatto notare una forse eccessiva concentrazione su una delle due frazioni a discapito dell’altra, Abbate ha risposto: “Tutte le volte che mi riferisco a Marina di Modica, mi riferisco implicitamente anche a Maganuco. Per me le frazioni balneari sono un’unica cosa”.
“Invece noi non ci confondiamo affatto tra le due” replicano ora i residenti “e se Marina di Modica è un giardino come dice il sindaco, a Maganuco, che dovrebbe invece essere valorizzata come territorio e bene comunale, c’è solo la desolazione. Qui non è stato fatto nulla eppure le tasse le paghiamo come gli altri“.

Proprio nella programmazione estiva, peraltro, non c’è traccia di Maganuco, mentre va regolarmente avanti quella di Marina di Modica, pur se ancora un po’ sottotono rispetto agli anni passati. L’aspettativa è che le cose vadano meglio ad agosto, mese in cui peraltro si concentra la maggior parte degli eventi.

 

[Fonte: La Sicilia]