C’è stata una rissa in un locale pubblico ad Acate: denunciato un pregiudicato

13

Poteva degenerare e avere conseguenze decisamente più gravi la rissa tra un tunisino ed un albanese scoppiata, ad Acate, all’interno di un esercizio commerciale. A sedarla, quasi sul nascere, sono stati i carabinieri, che hanno bloccato i due uomini e fatto scattare i provvedimenti e i soccorsi. Un pregiudicato tunisino di 34 anni è stato, così, deferito in stato di libertà mentre l’albanese, 31 anni, ha riportato lesioni giudicate guaribili in 7 giorni.

Oltre 30, divisi in 15 pattuglie, i carabinieri della compagnia di Vittoria che, nel week end che si è appena concluso, sono stati impegnati in controlli serrati ad Acate, Vittoria e Scoglitti. Il bilancio parla di 9 persone denunciate, 27 perquisizioni, 5 patenti ritirate, 16 contravvenzioni elevate per violazioni del Codice della strada.

Nello specifico, ad Acate, i Carabinieri hanno fermato 3 persone che guidavano senza patente, mai conseguita, e senza copertura assicurativa: si tratta di un tunisino di 33 anni e di due rumeni di 24 e 25 anni. I tre sono stati denunciati e i mezzi che conducevano sono stati sottoposti a sequestro.

Tra Scoglitti e Vittoria, invece, le persone denunciate sono un 26enne rumeno per evasione dagli arresti domiciliari, un sorvegliato speciale vittoriese di 41 anni per violazione degli obblighi imposti dalla misura di prevenzione cui è sottoposto, un 29enne rumeno sorpreso alla guida di una Fiat Punto con targhe diverse da quella di immatricolazione e privo di assicurazione e un 74enne del posto che, nel corso di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di una bicicletta rubata il mese scorso. Il mezzo è stato restituito al proprietario, un pensionato di Vittoria.

Infine, è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo di Ragusa, per detenzione per uso personale di sostanza stupefacente, un 30enne rumeno, trovato in possesso di oltre 1,5 grammi di hashish.