Il comandante della Costa, nel caos di Tunisi, è di Pozzallo. Il sindaco Ammatuna: “Ore d’ansia”

7
Le immagini dell'attacco al Museo di Tunisi di SkyTg24 | Foto Ansa

È il pozzallese Ignazio Giardina il comandante della Costa Fascinosa, ora a Tunisi, da dove sono sbarcati stamane anche turisti italiani nelle ore dell’attentato terroristico nel museo Bardo (qui il liveblog di SkyTg24.it).

Un comandante di grande esperienza, 34 anni di navigazione: si è imbarcato su Costa Fascinosa a fine gennaio ed è previsto che sbarchi il 28 aprile, riporta l’Agi. “Sappiamo quanto sapete voi. Mi è apparso tranquillo e mi ha detto di non preoccuparmi e che la situazione sulla nave è sotto controllo”, ha detto la moglie che avrebbe sentito il marito telefonicamente.

Anche il sindaco di Pozzallo Luigi Ammatuna, in questi drammatici frangenti, ha voluto sentire la famiglia interessata: “Non abbiamo, al momento, molte più notizie rispetto a quello che tv e siti web hanno raccontato. Comunque, ho avuto modo di mettermi in contatto con il padre del comandante Giardina, anche per esprimergli la vicinanza della città. Il padre non è ancora riuscito a sentire il figlio, probabilmente impegnato e a disposizione delle autorità italiane. Comunque tutta la comunità pozzallese è in apprensione e condanna, duramente, il gesto“.

A proposito dell’attacco terroristico al Museo del Bardo di Tunisi – che ha fatto 22 morti e una cinquantina di feriti – il primo cittadino di Pozzallo, una delle porte principali nel Mediterraneo per gli sbarchi di migranti, è molto chiaro: “Ritengo inaccettabile, nel 2015, che vengano colpiti dei turisti in visita a un museo. Mi viene da dire che non si può aspettare ancora. Auspico un intervento dell’ONU e dell’UE che fermi l’avanzata del terrorismo islamico, ormai a qualche centinaia di km dalle coste italiane”.