Il nuovo volto dei Giardini Iblei a Ragusa

13

Un progetto di recupero funzionale, dall’importo complessivo di 760 mila euro, contribuirà alla riqualificazione dei Giardini Iblei a Ragusa Ibla attraverso una serie di interventi nelle aree principali del giardino pubblico.

Palazzo dell’Aquila informa infatti che è stata pubblicata la procedura aperta per l’affidamento dell’appalto concernente il completamento dei lavori di pavimentazione, orlature e restauro degli elementi di arredo dei Giardini Iblei. Spiegando che:

Tra gli interventi rientrano in particolare il restauro degli edifici, delle colonnine in pietra e degli elementi d’arredo, come le panche, nel viale d’ingresso principale, mediante la rimozione dei licheni e delle alterazioni che si sono formate nel tempo; per le panchine previsto anche uno specifico intervento di trattamento della pietra. In progetto, inoltre, il restauro filologico della “vasca”, la pavimentazione del “Palco della Musica” e della “Montagnola” e l’installazione di paline nei viali della Villa comunale. Nello specifico per la “vasca” è prevista l’eliminazione della siepe presente e la sostituzione della ringhiera di protezione, mentre per il “Palco della Musica”, programmata una nuova pavimentazione che richiamerà il simbolismo del “pentagramma”, attraverso l’alternarsi di basole in pietra asfaltica e calcarea.

La “Montagnola”, infine, verrà ripavimentata con ciottoli, secondo il motivo già presente nell’ingresso principale, con la rappresentazione dell’immagine urbana di Ibla “forma piscis”.
“Obiettivo del progetto”, ha dichiara il vicesindaco con delega ai Centri Storici, Massimo Iannucci: “è quello di restituire l’immagine storica dei Giardini Iblei, riconsegnando ai luoghi la cosiddetta “memoria” del loro ruolo. Un’opera pubblica che rappresenta, insieme al nuovo arredo urbano di Piazza Odierna ed agli altri interventi già realizzati o previsti da questa Amministrazione, un passaggio centrale ai fini del potenziamento dell’immagine del quartiere barocco, soprattutto a fini turistici”.