Rapina in una gioielleria, a Vittoria. Anziana spintonata e minacciata con una pistola

2

Rapina in pieno giorno ai danni di una gioielleria in centro, a Vittoria.

Secondo la ricostruzione fatta dalla vittima alle forze di polizia, dirette dal dottor Rosario Amarù, due malviventi con il volto parzialmente coperto da vistosi occhiali da sole, hanno fatto irruzione all’interno del punto vendita. Sotto la minaccia di una pistola avrebbero intimato all’anziana signora, madre della titolare, che al momento si trovava all’interno del negozio da sola, di aprire la cassaforte. Arraffato il bottino, soprattutto monili in oro, i due sarebbe fuggiti facendo perdere le tracce.

Pare che durante i concitati momenti, uno dei due malviventi abbia spintonato l’anziana donna per intimarle qualcosa o per guadagnarsi la fuga dopo aver messo a segno il colpo. La poveretta, in evidente stato di shock per quanto accaduto, e per l’aggressione fisica subita sarebbe stata condotta all’ospedale Guzzardi.

Indagini della Polizia di Stato a tutto tondo per restringere il cerchio. Secondo una prima sommaria valutazione, i due rapinatori avrebbero avuto un accento locale.

Il danno subito è ancora in corso di quantificazione.