Abusò di due bambine, il ragusano Rosario Scrofani torna in carcere definitivamente

34
Orco

I Carabinieri di Ragusa hanno arrestato e condotto in carcere Rosario Scrofani, ragusano di 54 anni, che, dall’ottobre 2013, stava scontando una misura cautelare agli arresti domiciliari per violenza sessuale continuata e aggravata ai danni di minorenni.

Per l’uomo, dipendente di un ente pubblico, questa volta, il provvedimento è definitivo perché la sentenza di condanna a 5 anni di reclusione è passata in giudicato nei giorni scorsi.

Scrofani fu tratto in arresto, la prima volta, il 3 aprile 2013, per aver commesso abusi sessuali su due minori. Da quel giorno è stato denunciato decine di volte per evasione e arrestato in flagranza per ben 6 volte, una delle quali anche per resistenza e lesioni a Pubblici Ufficiali.

Il 54enne ragusano è stato rintracciato dai militari mentre faceva rientro a casa dal lavoro e arrestato in virtù dell’ordine di esecuzione per la carcerazione a firma del Sostituto Procuratore della Repubblica, Marco Rota. Condotto presso la caserma del Comando Provinciale Carabinieri, è stato, infine, rinchiuso nella Casa Circondariale di contrada Pendente, dove sconterà la pena detentiva sino all’aprile del 2018.