Tutto fermo al Consiglio di Ragusa: rinviato il Programma triennale

0
consiglio_ragusa

Settimana bollente al Comune di Ragusa, e non si tratta di previsioni meteorologiche. Il brusco impennarsi del dibattito politico ha decisamente alzato le temperature all’interno del palazzo di città.

A scatenare il fronte delle opposizioni la scelta di infittire le tre sedute del Consiglio comunale in programma per la settimana in corso con punti di grandissimo spessore, nell’incertezza assoluta di un Bilancio consuntivo 2014 ancora da votare, un Bilancio di previsione 2015 nemmeno esitato dalla Giunta, e scadenze improrogabili che potrebbero determinare se non il commissariamento dell’ente, l’ipotesi più catastrofica, comunque una concreta paralisi amministrativa.

In spasmodica attesa di una proroga concessa ai Comuni per l’approvazione del Bilancio Preventivo, dopo la seduta di lunedì pomeriggio, durante la quale la maggioranza ha approvato il Piano di alienazione e valorizzazione immobiliare valido per il triennio 2015/2017, i consiglieri sono tornati in Aula ieri, sebbene l’importante atto all’ordine del giorno, ovvero il Programma Triennale delle opere pubbliche 2015-2017 e l’approvazione elenco annuale 2015, all’ultimo momento è stato rinviato. I consiglieri si ritroveranno domani, nella seduta fiume convocata con carattere di urgenza alle 9.30 per votare le modifiche al Regolamento Iuc con l’approvazione delle aliquote e tariffe per l’anno 2015, la modifica regolamento Tosap, oltre all’approvazione del rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2014 comprendente il conto del bilancio, il conto economico ed il conto del patrimonio.

Una forzatura che ritengo inaccettabile”, ha tuonato il capogruppo Udc Sonia Migliore, la quale ha spiegato: “In pratica saremo costretti ad andare incontro agli atti che regolano il funzionamento dell’ente, l’ossatura amministrativa del Comune, in un’unica giornata. Al di là dello sforzo e della tempistica che ritengo inattuabile, noi consiglieri di opposizione non siamo messi nelle condizioni di studiare gli atti. Si sta agendo nella confusione più assoluta, a discapito dei cittadini”.

Riguardo alla seduta di ieri sera e del ritiro in extremis del Programma triennale, Sonia Migliore attacca: “Ancora una volta si convocano sedute con atti privi dei pareri o della documentazione necessaria. Pensate che fino a lunedì mattina il Programma triennale era allo studio della commissione permanente e non è stato esitato per mancanza del parere dei Revisori dei Conti. Un parere contabile che manca perché legato al Bilancio fantasma 2015, atto che l’assessore Stefano Martorana aveva promesso per febbraio ma che ancora non ha fatto vedere nemmeno ai colleghi della Giunta. Sembra quasi che – ha concluso Sonia Migliore – una faida interna alla maggioranza stia ingessando l’intero funzionamento del Comune”.

Favorevole al rinvio del punto l’intera Aula, maggioranza ed opposizione con l’astensione del presidente Iacono, in attesa del parere dei Revisori e quindi del Bilancio di previsione. Si tornerà al lavoro, in Aula consiliare, domani mattina, in un clima affatto disteso.

Aula nella quale da lunedì campeggia la foto simbolo di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. L’iniziativa è del presidente del Consiglio comunale Giovanni Iacono. “La presenza dei giudici Falcone e Borsellino, attraverso la famosa immagine del 1992 – ha sottolineato Iacono – sono sicuro che infonderà in chi ricopre ruoli istituzionali dentro quest’Aula orgoglio, coraggio e maggiore determinazione nel perseguire il bene comune”.

(Fonte: La Sicilia)