Ritorno a casa per Corrado Scavino, a 7 anni dalla chiusura con la PVT

6
Corrado Scavino

Il colpo dell’estate nel mercato pallavolistico siciliano è della Volley Modica. L’ingaggio di Corrado Scavino è uno di quei crack capaci di sconvolgere le gerarchie del torneo. Una scommessa da entrambe le parti, frutto di settimane di considerazioni e valutazioni che alla fine ha avuto la tanto attesa fumata bianca. Scavino torna a Modica dopo 7 anni dalla fine del suo rapporto con la PVT e lo fa accomodandosi per la prima volta su una panchina del maschile, ma non una panchina qualsiasi. La panchina della società dove ha mosso i primi passi da pallavolista. Insomma un “happy end” che ha fatto contenti tutti. Il tecnico che torna a casa dopo sette anni intensi, conditi da vittorie ma sempre lontani da casa e dalla famiglia.

La società che acquista l’enorme esperienza del coach e che vede ancora di più innalzarsi la quota del “made in Modica”, l’obiettivo dichiarato già da diverse stagioni, costruire una squadra a “Km 0”.

“Per me è un grandissimo onore poter sedere sulla panchina della Volley “ sono le prime parole di Corrado Scavino da tecnico della Volley Modica. “Ritorno nella società dove ho fatto il primo tesseramento, ritorno a casa mia e sinceramente ne avevo bisogno. Ho rifiutato diverse proposte di B-1 e B-2 dal femminile, ma quando mi ha chiamato la Volley non potevo dire no. Ci siamo seduti attorno ad un tavolo e abbiamo stilato un progetto che ritengo estremamente stimolante. Non vedo l’ora di mettermi a lavoro”.

Corrado Scavino ritroverà nella dirigenza il fratello Giorgio che così ha commentato l’ingaggio: “Sono felicissimo di aver portato mio fratello in questa società. Prima ancora per i rapporti che ci legano, per il valore del tecnico che è fuor di discussione. Ritengo la sua presenza un lusso per questa categoria e sono sicuro che farà benissimo anche nel maschile”.