La morte di Dario Cognata. Ci sono sette avvisi di garanzia: oggi l’autopsia a Catania

13
Dario Cognata, oggi l'autopsia

Dovrebbe essere eseguita questo pomeriggio, alle 15,30, a Catania, l’autopsia sul corpo di Dario Cognata, il giovane vittoriese morto il 17 settembre dopo dieci giorni di ricovero in ospedale, al Garibaldi. La notizia è al momento ufficiosa, ma pare che non si dovrebbe perdere ormai altro tempo per poi poter consentire la celebrazione dei funerali.

Il giovane era rimasto vittima di un incidente mentre si trovava in sella a una moto di grossa cilindrata.

Questa mattina il medico legale nominato dal pubblico ministero Iole Boscarino, Giuseppe Ragazzi, dovrebbe recarsi in Procura per accettare l’incarico. Nel pomeriggio, quindi, l’espletamento dell’esame autoptico.

La Procura etnea, come atto dovuto, ha iscritto sette medici sul registro degli indagati. Si tratta di medici degli ospedali di Vittoria e Catania che, a vario titolo, sono entrati in contatto con il giovane paziente.

Ciascuno di loro, come prevede la legge, ha avuto la possibilità di nominare un proprio medico legale di fiducia che potrà presenziare all’esame fissato per questo pomeriggio. Trattandosi di un atto irripetibile, la legge prevede appunto che si proceda con l’avviso di garanzia per permettere la nomina di un proprio legale o, in questo caso, anche di un medico di fiducia che presenzi all’autopsia.

La famiglia del giovane vittoriese ha scelto come medici legali di fiducia il dottore Giuseppe Cappello di Ragusa e il dottore Domenico Morgante di Gela.

Due sono gli avvocati dei familiari di Dario, Nunzio Schembari e Salvatore Citrella, il primo specializzato in infortunistica stradale, mentre il secondo è un penalista.

Una volta eseguita l’autopsia, potranno finalmente essere fissati i funerali. Un momento per dare l’ultimo saluto a Dario da parte di parenti e amici.